Cari Travaglio e Bersani, mi avete convinto. Al referendum di ottobre voterò SI (di Alberto Cardone)

card_basta_un_siNel mentre ero impegnato a cercare di capirci qualcosa, così da poter arrivare al momento del voto con le idee il più possibile chiare ed effettuare una scelta convinta e consapevole, ascolto quanto hanno da dire sul tema Marco Travaglio, il Direttore de Il Fatto Quotidiano, e Pier Luigi Bersani, l’ex Segretario PD e leader della minoranza di quel Partito e tutto, d’improvviso, mi appare inevitabile.

Al referendum confermativo della riforma di parte della nostra Carta Costituzionale, così come è stata approvata in doppia lettura dal Parlamento, non potrò che votare convintamente SI, anzi, da oggi parte il mio fattivo impegno a sostegno dell’approvazione di quella riforma.

Continua a leggere

Pubblicato in I Miei Articoli | Contrassegnato , , , , , ,

Il perverso rapporto con gli animali detti da compagnia (di Alberto Cardone)

animali-da-compagnia-a-bordo-si-o-no-L-vq1ClF_3078Accantono oggi la trattazione dei soliti argomenti per riflettere, stimolato in questo anche dalle recenti affermazioni di Papa Francesco, su un fatto diventato ormai costume, una moda, se non, per alcuni, uno status symbol, che a mio modesto parere meriterebbe un’approfondita e seria analisi sociologica e psicologica, gli animali detti da compagnia e la loro eccessiva diffusione.

Preciso subito, affinchè non vi siano fraintendimenti, che sono mosso unicamente dall’amore che nutro nei confronti degli animali, che ritengo debbano essere trattati e rispettati come tali e non certamente come qualsiasi altro oggetto nel nostro possesso.

Continua a leggere

Pubblicato in I Miei Articoli | Contrassegnato , , , ,

Il crescente successo del Partito dei senza Partito (di Alberto Cardone)

astensionismo (1)La crisi della politica nel nostro Paese è testimoniata dalla crescita esponenziale che negli ultimi anni ha avuto il Partito dei senza Partito, aventi diritto al voto che per disaffezione e disinteresse nei confronti della politica, decidono volontariamente di astenersi dal voto.

E’ grave che milioni d’italiani non riescano a trovare nella moltitudine di sigle che pure affollano la nostra politica, chi possa degnamente rappresentarli ed è sinceramente difficile dare loro torto, dal momento che la maggior parte di quelle sigle sono spesso il frutto di personalismi, di tatticismi, di pura convenienza.

Continua a leggere

Pubblicato in I Miei Articoli | Contrassegnato , , , ,

Il ruolo dei Cinque Stelle e degli italiani da loro rappresentati (di Alberto Cardone)

movimento-5-stelle-479022.610x431A distanza di tre anni dalle Elezioni politiche che videro il largo successo dei Cinque Stelle è il caso di chiedersi: come stanno rappresentando il 25% del popolo elettore? Quali i risultati che possono vantare di aver ottenuto?

Perché si possano ottenere risposte esaustive, ritengo necessario partire innanzitutto dall’analisi del perché allora 1/4 di coloro che parteciparono a quel voto, decisero di accreditare il loro consenso al Movimento guidato da Grillo e Casaleggio.

Continua a leggere

Pubblicato in I Miei Articoli | Contrassegnato , , , ,

La cecità dell’Amministrazione Comunale di Salerno (di Alberto Cardone)

cecità (2)A Salerno abbiamo, nella migliore delle ipotesi, un’Amministrazione Comunale cieca.

Nessuno, né l’Assessore competente al ramo, né il Settore Mobilità e Trasporti, riesce a rendersi conto delle problematiche e delle disfunzioni che crea il sistema viario adottato in tre punti nevralgici del nostro centro cittadino, segnatamente, nella Via Alfredo Capone, nella Via Memoli e nella Via Vinciprova.

Continua a leggere

Pubblicato in I Miei Articoli | Contrassegnato , , , , , ,

La promessa già annunciata, ma mai realizzata, quella di 10.000 posti di lavoro per Salerno (di Alberto Cardone)

lavoro-protesta-disoccupazione-1106x568_cIl Governatore della Campania, l’On. Vincenzo De Luca, sceso nel suo feudo, la città di Salerno, per sponsorizzare la candidatura a Sindaco del suo facente funzione, ha avuto l’ardine di lanciare, per l’ennesima volta, la sua promessa, quella della creazione di migliaia di posti di lavoro per i salernitani.

Per la campagna elettorale del 2016 sono 10.000 i posti di lavoro che si avrebbe la capacità di donare ai salernitani, lo stesso numero, o giù di lì, promessi nella campagna elettorale del 1993, del 1997, del 2001, del 2006, del 2011…

Rapida osservazione, fossero state onorate, anche solo in parte, le promesse fatte in passato, a Salerno non si avrebbe una disoccupazione al 17,2% (dati ISTAT 2015), al 40% quella giovanile, ed ogni anno tantissimi salernitani non sarebbero costretti a cercare fortuna altrove.

Continua a leggere

Pubblicato in I Miei Articoli | Contrassegnato , , , , ,