Bersani: «Il Pd è giovane ma è pronto per governare» (da www.unita.it)

Il segretario del Pd ha incontrato i giornalisti della stampa estera: «Su Art. 18 equilibrio da non toccare. Renzi? Un arricchimento. Crisi? Tocca a Ue trovare risorse su investimenti».

“Il Pd è giovane ed è in grado di governare il Paese. Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, incontrando i giornalisti alla stampa estera risponde a una domanda sul rischio di crollo dei partiti sotto le spinte dell’antipolitica. Bersani innanzitutto critica il ‘modello partito’ degli ultimi anni: “Abbiamo visto i disastri della personalizzazione”. Poi sottolinea: “Noi, il Pd, siamo giovani, abbiamo 4 anni ma non siamo più un esperimento: siamo il primo partito di questo Paese e siamo in grado di caricarci del governo di questo Paese”. «Sono piuttosto fiducioso sul risultato dei nostri candidati alle amministrative», ha aggiunto Bersani. 

Pierluigi Bersani è tornato poi a chiedere che l’Unione europea avvii una politica di crescita. «Sarebbe cosa buona e giusta che al Consiglio Ue di giugno ci fosse una riflessione su come avviare un pò di investimenti», ha spiegato il segretario del Pd incontrando i giornalisti alla stampa estera. «Serve una mini golden rule immediata che dia la possibilità di attivare un pò di investimenti», ha aggiunto. 

La mediazione raggiunta sull’articolo 18 non deve essere modificata. Lo ha detto il segretario Pd Pier Luigi Bersani, durante la conferenza stampa con i giornalisti esteri in Italia. «Non toccherei quell’equilibrio – ha spiegato – le modifiche di cui si sta parlando mi pare riguardino questioni tecniche, ma non questo punto». Del resto, ha ribadito Bersani, «non è l’articolo 18 il problema. Abbiamo preso il modello tedesco, non si potrà dire che non va bene. Qualcuno dice che non abbiamo i giudici tedeschi. Ma guardate che prima i giudici potevano solo reintegrare, ora no…».

«Il 95 per cento delle imprese è sotto la soglia dell’articolo 18. Il problema non è questo è che qui non c’è lavoro, non girano liquidità e investimenti. E il governo deve trovare una risposta». Così Pier Luigi Bersani alla Stampa Estera. 

Pierluigi Bersani ha assicurato di non aver nessun tipo di problemi nei confronti di Matteo Renzi. «È tutto un arricchimento non un fastidio, purtroppo ora devo pensare ai problemi e non agli arricchimenti», ha detto il segretario del Pd rispondendo alla sede della stampa estera a un giornalista olandese. «Mi colpisce che questo faccia notizia in Olanda – ha poi scherzato -. Io ho problemi zero. Non so come si dica in fiammingo…». 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli dalla Stampa Nazionale. Contrassegna il permalink.