Archivi del giorno: 02/10/2012

Un Pd senza classe dirigente come potrà dirigere il Paese? (da www.linkiesta.it)

Peppino Caldarola Dovrebbe prendere in mano le sorti del Paese, ma non riesce a definire la propria identità. Il Pd non è diviso solo dallo scontro Bersani-Renzi, ma dall’incapacità di esprimere un progetto chiaro e comune (e non lo farà … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli dalla Stampa Nazionale

D’Alema punge Renzi: «Io Clinton l’ho incontrato» (da www.unita.it)

A commento dell’articolo che segue: D’alema dice di essere uno statista, ma a leggere quanto ha avuto il coraggio di dichiarare, non si comporta da tale. L’immaturo, a quanto sembra, non è Renzi, ma lui. Si potrebbe dire: quando non … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli dalla Stampa Nazionale

Illy, il ritorno in scena “Di nuovo candidato? Se me lo chiedono potrei” (da www.matteorenzi.it)

Articolo pubblicato su “LA STAMPA” il 2 OTTOBRE 2012 di MARCO ALFIERI Illy, il ritorno in scena “Di nuovo candidato? Se me lo chiedono potrei” “Renzi? E’ l’unico che ci può dare un governo politico” Riccardo Illy potrebbe tornare in politica. L’imprenditore del … Continua a leggere

Pubblicato in Contributi Esterni

Con Renzi gli imprenditori veneti voterebbero Pd per la prima volta? (da www.linkiesta.it)

Andrea Tavecchio – 30 settembre 2012 Voglio raccontare agli amici del mio blog una giornata particolare, quella di sabato, passata a Monastier (Treviso) dove il ministro Fornero inaugurava il nuovo bellissimo stabilimento della Texa, realtà che in soli vent’anni è … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli dalla Stampa Nazionale

I segreti del format di Renzi (da www.ilfattoquotidiano.it)

A commento dell’articolo che segue: la stampa che non ci aiuta a capire. E’ il vizio di certa stampa italiana, che non riesce a non essere di parte, sempre pronta a sottolineare i presunti difetti, ma incapace di analizzare e … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli dalla Stampa Nazionale

Renzi l’amerikano? No, europeo (da www.europaquotidiano.it)

Solo in un paese di pazzi può essere considerato un disvalore la capacità di un leader politico di una parte di attirare il consenso di cittadini che hanno votato, in precedenza, dall’altra parte. In un paese di pazzi e in … Continua a leggere

Pubblicato in Articoli dalla Stampa Nazionale