ADESSO! CHIETI (da www.matteorenzi.it)

(Foto di Alessandro Natale)

Il Supercinema di Chieti è stracolmo. Pochissimi volti noti, tanti giovani amministratori. Introduce Alessandro Marzoli, consigliere comunale chietino, reduce da un’esperienza negli Stati Uniti, dove ha collaborato alla campagna elettorale di Barack Obama.

Alessandro usa la metafora del Game Boy per raccontare la rottamazione: “Avevo 7 anni quando giocavo con il Game Boy, sono passati 20 anni, è cambiato tutto, ma non i volti dei nostri politici”.

Matteo ringrazia Alessandro, si scusa per il ritardo e ricorda Pierluigi Vigna.

Poi un comizio spettacolo che scalda il pubblico. Due ragazzi alzano uno striscione con un “Mò”, una sorta di localizzazione dell’ADESSO, slogan indovinatissimo della campagna di Matteo Renzi.

Poi i temi e il programma: misure anticasta, fondi europei, pubblica amministrazione, asili nido, formazione, battute su Fini e Casini che propongono la “Lista CINICA per l’Italia” e tanto altro.

La novità di Matteo è la continua comunicazione con il pubblico: la signora della terza fila, mentre Matteo parla di Berlusconi, gli chiede “Perché sei andato ad Arcore?”. Lui si ferma, sorride, le chiede il nome (“Annamaria!”, risponde lei) e le spiega che due settimane fa si è incontrato con Monti in un luogo non istituzionale. “Lo faccio per la mia città e per i cittadini”. Annamaria sorride soddisfatta e si volta dicendo al marito: “Mi ha convinto!!”.

Matteo ha convinto tutti al Supercinema di Chieti. “Mò è il momento” dice un ragazzo al padre.

Matteo esce dopo aver parlato con tantissime persone nel percorso tra il palco e l’uscita.

Un arrivederci alla città di Chieti con la consapevolezza di poter tornare fra qualche mese come candidato premier del centrosinistra.

Contributo di Alessandro Natale – @alenatale

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Contributi Esterni. Contrassegna il permalink.