Renzi: ecco il mio programma economico (che Bersani non ha) (da www.rainews24.rai.it)

Matteo Renzi

Matteo Renzi

 

Roma, 12-10-2012

“Ho visto che Casini ha detto che la Merkel con me si metterebbe a ridere, sarebbe già un bel risultato”. In un’intervista al ‘Sole24ore’ Matteo Renzi afferma: “Al di là delle battute dico che l’Italia, con me e senza di me, porta la parte migliore di se stessa ai tavoli europei, con l’autorevolezza delle riforme che faremo, non avrò alcuna timidezza, nessun senso di inadeguatezza. Se noi vinciamo portiamo al governo quelli più bravi. Faremo quello che Luigi Zingales chiama la lotta alla peggiocrazia”.

Nella lunga intervista al quotidiano della Confinsutria il sindaco di Firenze illustra alcuni punti del suo programma: “Perché io ho un programma su internet, Bersani ha solo l’intervista che ha fatto al ‘Sole24Ore'”.

In particolare, il candidato alle primarie del Pd è scettico sull’effetto della sforbiciata all’Irpef approvata dal governo nella recente legge di stabilità: “Temo che pochi se ne accorgeranno, si tratta di un vantaggio – peraltro ipotetico – di 10-20 euro al mese. Io propongo di ridurre il cuneo fiscale dando 100 euro in più al mese in busta paga al ceto medio. Mi sembra più serio”.

Come coprire la spesa? “L’intervento vale 20 miliardi di euro. Li si recupera tagliando del 15% la spesa intermedia dell’amministrazione pubblica e intervenendo anche su una parte dei contributi alle imprese secondo il modello Giavazzi. A quel punto tu dai 100 euro in busta paga all’operaio che guadafgna 1.100 euro e ha due figli. Quel signore non è che 100 euro in più se li gioca, li mette nei consumi, così se ne avvantaggiano anche le imprese e l’economia, e allo Stato torna almeno il 21% sotto forma di Iva”.

Primarie, sondaggio Swg: Bersani stacca Renzi, Vendola cresce Roma
Effetto Vendola sulle primarie. L’annuncio ufficiale della sua partecipazione alla scelta del leader della coalizione di centrosinistra permette al governatore della Puglia di guadagnare nei sondaggi 9 punti in una settimana.

Secondo Swg, in esclusiva per “Agorà”, su Rai Tre, Vendola passa dal 13 al 22 percento, ipotizzando una platea di elettori alle primarie tra i 3 e 3,3 milioni. Sempre in testa Bersani con il 37 percento, avanti di 11 punti su Matteo Renzi, che invece scende dal 29 percento al 26 percento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli dalla Stampa Nazionale. Contrassegna il permalink.