Adesso! Licata (da www.matteorenzi.it)

Parliamo un po’ di Turismo:

Negli ultimi venti anni l’Italia ha perso quote di mercato passando dalla prima alla quinta posizione come destinazione turistica nel mondo. Per tornare competitivi dobbiamo affrontare le criticità della nostra offerta, ri-creando modelli originali e percorsi di qualità, consapevoli che investimenti di prospettiva, come sistema Paese, nel settore turistico possono garantire ritorni economici ed occupazionali anche di breve/medio termine, difficilmente assicurabili da altri comparti produttivi. Ecco le nostre proposte:

1. una politica nazionale per il turismo. In seguito alla riforma costituzionale del Titolo V approvata nel 2001, il turismo è diventato materia di competenza “esclusiva” delle Regioni ordinarie, ma è difficile immaginare di competere, a livello mondiale, come sistema Paese, con venti strategie diverse. Quell’errore va sanato, riportando il turismo tra le materie a competenza concorrente.

2. Una nuova guida nazionale. Nell’ambito del governo, la relativa delega va affidata al Ministero dello Sviluppo economico, configurandosi il turismo come uno dei settori portanti del sistema produttivo nazionale. L’Agenzia nazionale del turismo (Enit), che ha il compito di promuovere l’immagine unitaria dell’offerta turistica nazionale e di favorirne la commercializzazione, da ente pubblico non economico va trasformata in una società per azioni, come in altri paesi.

3. Una nuova offerta di turismo. Nel turismo sociale, giovanile, portuale e crocieristico, dello shopping e dell’entertainment, così come quello sanitario, fieristico e congressuale, l’Italia ha un gap da colmare.

Per approfondire su Cultura, Turismo e Sostenibilità leggi le nostre idee QUI

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Contributi Esterni. Contrassegna il permalink.