Renzi il più chiaro, Bersani il più concreto (da www.espresso.repubblica.it)

Ecco i dati del Live Poll condotto dall’Istituto Demopolis per analizzare l’opinione degli italiani che hanno seguito in tv il dibattito di Sky TG24 del 12 novembre sulle primarie del centrosinistra


Renzi il più chiaro, Vendola il più coinvolgente, Bersani il più concreto: sono i dati del Live Poll condotto dall’Istituto Demopolis per analizzare l’opinione degli italiani che hanno seguito in tv il dibattito di Sky TG24 sulle primarie del centrosinistra. Matteo Renzi e Nichi Vendola confermano la loro maggiore confidenza con il mezzo televisivo, rispetto al segretario del Pd Pierluigi Bersani, di cui viene comunque particolarmente apprezzata l’estrema concretezza. Laura Puppato appare, nella percezione dei telespettatori, più coinvolgente di un troppo pragmatico Bruno Tabacci.

«Le posizioni più efficaci e condivise», spiega il direttore dell’Istituto Demopolis Pietro Vento, «risultano quelle di Renzi sui costi della politica, di Bersani sull’Europa e sull’occupazione giovanile e di Vendola sulle politiche fiscali».

Il sindaco di Firenze conquista, con il 32 per cento, il podio della chiarezza, superando il governatore pugliese e il segretario del Pd. Il programma di Bersani appare maggiormente concreto (27 per cento) di quello dei competitor, mentre Vendola è ritenuto dai telespettatori il leader più coinvolgente, seguito da Matteo Renzi.

«L’esito del dibattito televisivo», dice Vento, «contribuirà a modificare nei prossimi giorni, anche se solo parzialmente, il consenso a favore dei principali competitor. Elemento chiave della sfida per le primarie del centrosinistra resterà comunque il numero degli elettori che si recheranno ai gazebo il 25 novembre per esprimere la propria preferenza: per conoscere il vincitore  bisognerà quasi certamente attendere il ballottaggio, in quanto nessuno dei principali leader appare in grado, oggi, di raggiungere al primo turno la soglia del 50 per cento»

E’ un elettorato più coeso, quello di Bersani e di Vendola; più trasversale, quello di Renzi. L’esito delle primarie è, per la prima volta, tutt’altro che scontato: anche perchè risulta decisamente alta, secondo i dati di Demopolis, la percentuale di elettori che non hanno ancora deciso se votare o meno tra 12 giorni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I Miei Articoli. Contrassegna il permalink.