Diritti Adesso! Manifesto LGBT in sostegno di Matteo Renzi (da www.matteorenzi.it)

Presentazione Diritti adesso - Manifesto LGBT

Riconoscere ciò che in natura è il collante che crea una società, è una necessità che appartiene a tutti e per prima alla politica. L’amore è sinonimo di futuro, di progettualità, di famiglia.

Siamo esausti di una politica che in questi anni ha promesso e ha dato solo briciole a tutti noi: a tutti noi cittadini di questo Paese, in perenne attesa di risposte ai problemi reali. A tutti noi in quanto donne e uomini che vivono liberamente la propria voglia di amare. A tutti noi cittadini lesbiche, gay, bisessuali, transessuali.

Non è più tempo di promesse che non verranno mantenute. E’ il momento di fare un salto di qualità.

ADESSO!

Vogliamo un centro-sinistra contemporaneo, rinnovato nelle donne e negli uomini che lo guidano, nelle idee che propongono e nei metodi che utilizzano. E, ciò che più conta, nei risultati che in tempi certi riusciranno a presentare agli italiani.

ADESSO!

Vogliamo vedere il nostro Paese governato da chi ha saputo dire che dove c’è amore tra due persone, di qualunque sesso esse siano, c’è il primo mattone su cui si fonda una società.

ADESSO!

Vogliamo alla guida del governo chi ha garantito che in soli 100 giorni l’Italia avrà una legge come quella britannica, che garantisce l’uguaglianza tra le coppie gay e le coppie eterosessuali unite in matrimonio.

ADESSO!

Vogliamo una leadership che apprezza e sostiene le speranze, i bisogni e i progetti di vita delle nostre famiglie e che legifera in forza di tutto questo e non solo per ottemperare alla decisione di un giudice.

ADESSO!

Vogliamo essere guidati da un uomo di questo tempo, che sa che in Italia esistono migliaia di bambini nati, amati e cresciuti in famiglia omogenitoriali e che crede non debbano avere nemmeno un diritto di meno degli altri bambini.

ADESSO!

Vogliamo sostenere la visione di un Paese che cammina spedito verso la piena e completa uguaglianza tra i cittadini e le loro famiglie perché è consapevole che fino ad allora ogni decisione non potrà che essere un punto di partenza, non un punto di arrivo.

ADESSO!

Vogliamo chi ci assicura anche una legge contro la violenza transfobica e omofobica, la cui mancata approvazione nelle precedenti legislature è l’ennesima dimostrazione del complessivo ritardo della classe politica italiana su questi temi.

ADESSO!

Vogliamo una politica dove chi ha una responsabilità sa, qualunque sia la fede che professi e indipendentemente dal fatto che ne professi una, che nel momento delle decisioni di governo gli unici libri sacri sono la Costituzione e le leggi dello Stato.

ADESSO!

Oltre l’orientamento sessuale, ciascuno di noi è cittadino italiano.
La trascuratezza con cui la cosa pubblica è stata amministrata, la grave incapacità di rappresentare un modello per i cittadini che ha contraddistinto certa classe politica, la mancanza di idee nuove, i persistenti ideologismi che animano ancora larga parte della sinistra ed il conservatorismo che contraddistingue la nostra stessa parte politica sono le cause di un fallimento che è sotto gli occhi di tutti.

ADESSO! è il momento di voltare pagina. Con Matteo Renzi.

ROAD MAP DEI DIRITTI

1) Civil partnership in 100 giorni che includa anche la possibilità di riconoscere il figlio del partner (adozione disgiunta e principio della continuità affettiva e riconoscimento della omogenitorialità)

2) Apertura di una discussione nel Paese sull’estensione del matrimonio e contestuale revisione della legge sulle adozioni che oggi è difficile anche per le coppie eterosessuali.

3) Legge che punisca la violenza contro omosessuali e transessuali

4) Formazione continua nei luoghi pubblici affinché lo Stato in tutte le sue estensioni (sanità, scuola, uffici pubblici) abbia la capacità di non discriminare mai e di relazionarsi con tutti i cittadini.

5) Inserimento di queste tematiche nelle scuole per costruire un tessuto culturale sano dove nessuno si senta mai solo.

6) Registrazione delle coppie di fatto di qualunque orientamento sessuale al fine di riconoscere diritti, doveri ed interessi di carattere patrimoniale ed amministrativo.

Ivan Scalfarotto, Vice Presidente Partito Democratico
Cristiana Alicata, Direzione PD Lazio
Alessio De Giorgi, Direttore di Gay.it
Giuliano Gasparotti, Presidente Officine Democratiche

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Contributi Esterni. Contrassegna il permalink.