A chi serve incentivare la partecipazione alle primarie

Più che il risultato che ne scaturirà dalle urne delle primarie, domenica 25 Novembre, sarà il numero dei partecipanti al voto a decidere il futuro della carriera politica di molti.

Vendola, Tabacci, La Puppato e lo stesso Renzi, in questo senso hanno poco, molto poco da rischiare, Bersani e tutta la dirigenza PD, NO.

Bersani si è posto l’obiettivo di 2 milioni di partecipanti.

A me, sinceramente, sembrano un pò pochini, se rapportati ai 3.200.000 circa delle primarie che lo elessero Segretario PD, primarie del solo PD.

Incentivare la partecipazione al voto delle primarie, non frustrarla e non scoraggiarla è importante, per la politica e la democrazia, ma innanzitutto, per la Segreteria PD, che diversamente ci rimetterebbe la faccia e non solo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I Miei Articoli. Contrassegna il permalink.