Pentimenti tardivi

Domanda che credo vada lecitamente posta: le dimissioni della dirigenza nazionale del PD, di tutta la dirigenza nazionale del PD, non avrebbero dovuto comportare le dimissioni di quanti a livello locale, regionale e provinciale, ne hanno condiviso la linea politica, le strategie, così ben applicate, per esempio, in occasione delle primarie per la scelta del candidato Premier del centrosinistra? Sento e leggo di pentimenti, di distinguo dell’ultim’ora, ma la gravità della situazione ritengo che non chieda, nell’interesse del PD e del popolo della sinistra, pentiti, ma uomini e donne capaci di assumersi le proprie responsabilità, a seguito degli atti compiuti nella piena condivisione di un’idea che ci ha trascinato dove siamo. Dunque, finitela con i piagnistei, ma fate l’unica cosa ragionevole, togliere il disturbo, perchè è l’applicazione che avete fatto nei territori della politica voluta dal centro, che ha determinato la sconfitta, o la non vittoria, che dir si voglia, del centrosinistra.

Alberto Cardone

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I Miei Articoli. Contrassegna il permalink.