Inciviltà e barbarie imperanti

Sabato scorso al termine della finale del Campionato europeo per Club poco ci mancava che i tifosi del Bayern, la squadra vincitrice, e quelli del Borussia, la squadra perdente, andassero a festeggiare insieme. Da noi, ieri, al termine della Finale di Coppa Italia tra la Lazio e la Roma, si festeggiava, in primo luogo, l’assenza di morti e feriti. Solo qualche tafferuglio ai Fori Imperiali, solo qualche sasso lanciato contro il bus della Roma, cose da niente, in una città militarizzata per una partita di pallone. Che Paese siamo, che Paese continuiamo a restare.

Alberto Cardone

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I Miei Articoli. Contrassegna il permalink.