La pubblicità è l’anima del commercio

Arrivato ad una certa età, uno crede di aver visto tutto nella vita ed invece…

Non sono più un giovincello, perciò faccio certe considerazioni ed osservo e rilevo quanto voglio condividere con voi.

Navigando qui e là nel web, non mi vado ad imbattere sul sito di una nota testata giornalistica locale dove campeggia in bella vista la pubblicità di un candidato alla Segreteria provinciale del PD Salerno?

Chiarisco subito che non è una mia fissa quella del Congresso PD. Non è colpa mia se dove mi giro, mi giro, trovo spunti, argomenti per parlarne.

Trattandosi della pubblicità del candidato Segretario uscente del PD della provincia di Salerno, posso lecitamente chiedere se quella pubblicità compare per pura iniziativa del responsabile della testata, testata, tra l’altro, la cui linea editoriale non mi sembra guardi favorevolmente a sinistra, o se invece, sia stata pagata da qualcuno e segnatamente, da chi? Se la pubblicità dovesse essere stata pagata e pagata dal candidato stesso, magari grazie a spontanee elargizioni di suoi sostenitori, nulla quaestio, ma se i fondi necessari dovessero provenire da altre casse, che quelle casse vengano messe, per par condicio, a disposizione degli altri due candidati. Sono sicuro che mi verrà risposto che la pubblicità è stata pagata con fondi derivanti da libere dazioni.

Pagata, o non pagata, mi si consenta un’ultima osservazione.

Trovo di pessimo gusto che in una contesa tutta interna ad un Partito, visto e considerato che ad eleggere il futuro Segretario provinciale del PD saranno i soli tesserati a quel Partito, si ricorra alla pubblicità.

Comunque, ne ho vista un’altra. Vediamo cos’altro ha da riservarmi il futuro.

Alberto Cardone

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I Miei Articoli. Contrassegna il permalink.