Vincenzo Pedace, l’enfant prodige della politica salernitana

Vincenzo Pedace, enfant prodige della politica salernitana, o cos’altro?

E’ encomiabile il tentativo di portare la voce dei Giovani Democratici nel gruppo dirigente del PD Salerno, ma siamo, possiamo essere convinti che sia questo l’intento che si voglia perseguire?

Vincenzo Pedace, come è noto, è l’ex Segretario provinciale dei Giovani Democratici salernitani, ex perchè si è correttamente dimesso dall’incarico, candidato ora alla Segreteria provinciale del PD Salerno, ritenuto voce, megafono, per usare una terminologia tanto cara allo stesso Pedace, dell’On. Vaccaro, storico antagonista di Vincenzo De Luca.

Possiamo, dunque, pensare, che la proposta di Pedace voglia solo rappresentare la proposizione di idee progettuali diverse, o, come io temo, ci troviamo in presenza di una candidatura per una mera conta, la conta del peso dei propri referenti all’interno del PD Salerno?

Non ho alcun dubbio che il giovane Pedace ci metta passione in quello che sta facendo, ma è anche vero che quella passione è molto più facile poterla esercitare se alle spalle hai chi ti sorregge e ti sostiene, con le sue tessere.

Ne ho conosciuto di Giovani democratici in questi anni e non ne posso esprimere, ahimè, un giudizio favorevole.

Sono, purtroppo non riesco a catalogarli diversamente, polli allevati in batteria, già fedelmente schierati ed appiattiti sulle posizioni espresse dai big locali, referenti a loro volta dei big nazionali, insomma, troppo spesso incapaci di portare quella freschezza di idee che ci si aspetterebbe da loro.

A questo, poi, si aggiunge la loro inevitabile inesperienza, come nel caso, che vi descrivo, di cui è stato attore il giovane candidato Pedace.

E’ ormai noto, perchè ne hanno ampiamente parlato anche i quotidiani locali, che Noi Dem Salerno ha proposto un sondaggio On Line sui tre candidati alla Segreteria provinciale del PD, modo, a detta dei promotori di cui non si può dubitare, per stimolare il dibattito ed elevare l’attenzione sul Congresso in corso. Ebbene, il giovane Pedace, con il chiaro obiettivo di invitare a votare il suo nome, ha più che chiaramente richiamato, sul suo profilo facebook, quello approntato a sostegno della sua candidatura, il sondaggio degli amici di Noi Dem. Forse anche per questo il risultato parziale, determinato dai circa 3.000 voti espressi fin qui, lo vede in vantaggio. Non mi sembra, quella qui descritta, un’azione che qualifichi agli occhi dell’opinione pubblica, un potenziale Segretario provinciale del PD Salerno.

Quanto scrivo, sia ben chiaro, è dettato dall’esperienza vissuta qui al sud. Per fortuna, in altre zone del Paese, non tutte, la politica vedo che la si riesce ad esercitare in maniera diversa.

Alberto Cardone

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I Miei Articoli. Contrassegna il permalink.